Stagioni e matrimonio, un vero dilemma!

Una volta ricevuta la proposta si inizia subito a porsi mille domande: qual è la stagione migliore per sposarsi? Quale mese? Quale la stagione più adatta al tipo di matrimonio che vogliamo? Quale quella in cui si possono scattare determinate fotografie? Quale quella più calda o più fredda? Quale quella più economica?

E’ chiaro che non esiste una risposta unica a queste domande, ogni stagione può essere magica, tutto dipende dal matrimonio che gli sposi hanno in mente e, da non sottovalutare, dalla regione in cui ci si sposa.

Proviamo allora a fare qualche pro e contro, in base alla nostra esperienza, per Napoli e Campania, così che possiate fare le vostre valutazioni.

matrimonio-estivo-carretto-bibite-limonata-fotografia-matrimonio

Il carretto delle bibite per il matrimonio estivo

Matrimonio in primavera

La primavera è la stagione più gettonata per i matrimoni, soprattutto nel mese di maggio e giugno. In effetti sulla carta è il clima migliore, soleggiato ma non bollente, e se si sceglie una location nel verde, come un agriturismo o una villa con giardino sarà tutto fiorito e dunque fotograficamente molto scenografico, con sfondi lussureggianti che possono dare scenari davvero da favola.

Anche per il bouquet da sposa ci sarà ampia scelta, e sarà più facile ottenere il bouquet che si desidera senza troppe difficoltà.
Da marzo a giugno l’ora del tramonto è molto variabile, e dunque se si desiderano delle foto alla cosiddetta golden hour o un taglio della torta al tramonto bisognerà tenere bene conto degli orari e delle tempistiche.

Il contro è certamente il tempo piuttosto variabile e le piogge che ormai non mancano mai, ma niente paura, basterà essere preparati e prevedere un ombrello, magari trasparente ed il risultato fotografico sarà comunque assicurato.

fotografia-matrimonio-napoli-primavera

Matrimonio primaverile Tenuta Montesant’Angelo Napoli 

fotografia-di-matrimonio-in-primavera-napoli

Matrimonio in estate

Va di pari passo con la scelta della primavera, e viene considerata soprattutto per chi sogna il matrimonio in spiaggia. I mesi più impegnati sono giugno e luglio ma ormai anche agosto sta diventato di moda. La ragione è semplice, si desidera avere con sé famiglia e amici, e spesso le ferie di agosto sono il solo modo per chi è lontano per prendere ferie.

Di contro sicuramente il caldo, le temperature in Campania raggiungono anche i 40°. Si può però immaginare un matrimonio all’aperto in una location collinare dove la sera arriva il fresco, oppure direttamente in serata sulla spiaggia per godere della brezza del mare. L’orario migliore in un matrimonio estivo è il pomeriggio, sia perché prima le luci sono troppo taglienti e rischiano di rovinare il lavoro del fotografo, sia perché l’ora del tramonto è abbastanza tarda e dunque sposandosi di pomeriggio si avranno foto molto romantiche.

Da prevedere sempre qualche gadget per gli ospiti, come i ventagli, le infradito per la festa e le bibite fresche.

matrimonio-ebraico-chuppà-sul-mare-fotografia-matrimonio-napoli

I colori del matrimonio estivo a Napoli

fotografia-matrimonio-napoli-barca-degli-sposi

Matrimonio in autunno

Certamente più fresco della primavera e l’estate, l’autunno rende il matrimonio all’aperto molto piacevole. Del matrimonio autunnale amiamo tutti i bellissimi colori.
La luce tramonta prestino e dunque la cerimonia non va programmata tanto tardi. Purtroppo a Napoli il fenomeno del foliage è piuttosto ridotto e dunque sarà difficile trovare una location per le foto con gli sfondi tipici dell’autunno, così come la scelta dei fiori per il bouquet sarà più limitata, anche se si potrà contare su bellissimi colori.
Un altro pro è il costo, in quanto stagione ancora non troppo in voga, alcuni ristoranti potranno applicare tariffe un pochino più vantaggiose.

fotografia-matrimonio.autunnale-napoli

I colori del matrimonio autunnale a Napoli al tramonto

32-passeggiata-degli-sposi-fotografia-matrimonio-autunnale-napoli

Matrimonio invernale

L’inverno è la stagione romantica per eccellenza. Anche in questo caso a Napoli è difficile avere un inverno ben caratterizzato poiché non nevica e dunque niente scatti innevati. Ma se amate il freddo e scegliete dicembre o gennaio le piogge non dovrebbero essere tanto frequenti e si potrà avere la fortuna di avere una giornata fresca anche se soleggiata.

In più si potrà godere delle bellissime luci natalizie e degli allestimenti ricchi di rossi e dorature. Dal punto di vista del fotografo bisogna fare attenzione a programmare la cerimonia sul presto per poter godere della luce naturale, che il fotografo preferisce sempre alla luce dei flash.

Anche qui un pro può essere il costo come per l’autunno, salvo che non si scelga di sposarsi proprio a capodanno.

Ancora un punto a favore dell’inverno è la non necessità del famoso piano B, ovvero il piano di chi si sposa all’aperto ma ha bisogno di una parte coperta in caso di pioggia. In inverno si prevede sempre un matrimonio al coperto e dunque non ci si dovrà preoccupare troppo di avere una seconda scelta. 

lancio-del-riso-in-inverno-al-tramonto-fotografia-matrimonio-napoli

I colori del matrimonio invernale a Napoli 

matrimonio-invernale-fotografia-napoli-albero-di-natale
fotografia-matrimonio-invernale-napoli

Noi dopo lungo riflettere abbiamo scelto luglio, con una cerimonia all’aperto nel tardo pomeriggio.

E tu quale mese hai scelto per il tuo matrimonio, faccelo sapere nei commenti.

Pin It on Pinterest

Condividi

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con gli amici.